Revisione Rimorchi, Carrelli e Roulotte

E’ possibile rivolgersi direttamente al nostro Centro dove effettueremo un controllo preliminare gratuito volto a verificare l’idoneità del veicolo alla revisione (al fine di evitare esiti infausti, quali ripetere o sospeso dalla circolazione). Provvederemo alla prenotazione della revisione e all’assistenza durante la seduta stessa.
Al termine delle operazioni di revisione verra’ rilasciato tagliando adesivo da applicare sul libretto e certificato di revisione: il costo della revisione è di €180,00.

Sarà nostra cura ricontattarVi dopo 2 anni dalla revisione per non dimenticare la scadenza!
Affidati a noi!

f.a.q.

Le risposte alle domande più frequenti dei Clienti
Quali carrelli devono fare la revisione?
Il D.M. 214/2017, in materia di revisione dei rimorchi e carrelli appendice, ha introdotto per i rimorchi/caravan  di categorie O1 (fino a 750 kg) e O2 (da 750 a 3,5t) una frequenza di controlli di quattro anni dopo la data di prima immatricolazione e successivamente ogni due anni, esattamente come avviene per le automobili.
Come faccio a sapere quando devo fare la revisione al mio carrello?
Visto il gran numero di rimorchi da sottoporre a revisione, nel D.D. 211/18 è stato fissato un calendario per le revisioni: entro il 31/12/2018 andavano sottoposti a revisione i rimorchi immatricolati prima del 31/12/2000, entro il 31/12/2019 quelli immatricolati dal 01/01/2001 al 31/12/2006 e quelli più anziani non ancora revisionati, mentre entro il 31/12/2020 andavano revisionati quelli immatricolati dopo il 01/01/2007 e quelli per i quali sono passati 4 anni dalla prima immatricolazione o 2 anni dall’ultima revisione.
Dove posso fare la revisione al mio carrello?
La revisione dei carrelli può essere effettuata in appositi centri autorizzati dalla motorizzazione come il Nostro Centroe, sarà necessaria la presenza di un ingegnere della Motorizzazione per la validazione dell’operazione oppure direttamente in Motorizzazione
Cosa viene controllato in fase di revisione?

Gli accertamenti sono incentrati a verificare la corrispondenza del telaio rispetto a quanto indicato sul libretto, la presenza e correttezza della targhetta VIN, l’efficienza dei dispositivi di frenatura qualora prescritti, dell’apparato di traino, degli indicatori di direzione e delle luci di posizione e di arresto, nonché il buono stato dei veicoli in generale, dei dischi velocità, dei pneumatici, della targa e della targa ripetitrice quando richiesta. Per quanto in particolare attiene alle verifiche di frenatura, poiché le stesse non possono essere effettuate con le apparecchiature si dispone che esse constino:
– di una prova di frenatura su piazzale onde verificare che non avvengano disallineamenti nell’assetto del complesso veicolare;
– della prova di tenuta del rimorchio con il freno di stazionamento.